Flavio De Paulis

Flavio De Paulis: una passione per le notizie sportive

La scelta di Flavio De Paulis di occuparsi di sport, dei suoi eventi e dei suoi protagonisti ha un origine difficile da collocare nel tempo e nello spazio tanto che forse Flavio De Paulis e’ egli stesso il risultato delle sue proprie passioni. Date, risultati, classifiche, tempi, distanze, punteggi e tutto cio’ che era il prodotto di una competizione agonistica ha sempre catturato il cervello e il cuore di De Paulis che preferiva la sconfitta al pareggio.

flavio de paulis
Il telefono di Flavio de Paulis

Se poi a tutto cio’ si associa una naturale e istintiva vocazione per quella capacita’ di memorizzare senza fatica un gran numero di eventi, di numeri ma anche di scene impresse nella memoria come fotogrammi su una piccola allora si capisce cosa abbia spino in tutti questi anni Flavio De Paulis ad occuparsi di competizioni sportive in tutte le loro declinazioni.
Uno sport non e’ veramente tale se non c’e’ un confronto, un misurarsi con un avversari o ma anche, a volte, solo con se stessi alla ricerca di un’asticella da spostare. Solo un autentico ardore agonistico, il furore della gara da vincere, l’euforia dell’avversario da battere conferiscono alla gara sportiva quel gusto, quel colore e sapore che la rende inconfondibile.
In fondo gia’ piu’ di 2000 anni fa hanno inventato le olimpiadi che incoronassero un vincitore e uno sconfitto. Una semplice esibizione di bravura, di destrezza, di vigora non avrebbe mai potute equivalere il piacere che si prova nell’amare il proprio campione e nell’odiare e disprezzare l’avversario che in quel momento era un vero e proprio nemico.
Tifare significa amare irrazionalmente senza un’etica o una morale dove il bene e il male sono finalmente separati in modo inconfondibile. La rabbia, la tensione e l’esultanza sono stati, fin dalle origini dell’uomo, la droga di cui si e’ sempre fatto il piu’ largo uso. Il tifo sportivo e la religione hanno da sempre affrancato l’uomo dalla fatica quotidiana del domandarsi se esiste un bene e un male e se esiste da che parte sta.